Il battesimo è un momento speciale sia per il neonato che per tutti gli invitati, compresi naturalmente i familiari più stetti, trattandosi di una cerimonia un po’ meno impegnativa di un matrimonio, la parola d’ordine per tutti è sobrietà e soprattutto semplicità nello stile.

Sono assolutamente banditi gli abiti troppo vistosi, specie quelli glitterati o luminosi, come anche le gonne troppo corte o i vestiti eccessivamente scollati, sono da evitare anche gli accessori vistosi, ricordate che il protagonista della giornata è il festeggiato e non voi.

Le idee per vestirsi in modo adeguato alla cerimonia per esser eleganti senza stonare sono tante, molto naturalmente dipende dal ruolo che si ricopre e dal periodo dell’anno in cui si svolge la cerimonia, i padrini come i genitori sceglieranno l’abbigliamento più consono a questa occasione, mentre gli invitati potranno adottare un look più sobrio.

Eleganza del festeggiato

Per il vero protagonista della giornata è consigliabile scegliere un abbigliamento elegante abbinato alla comodità ed alla praticità, no ai modelli pomposi ed ingombranti degli anni scorsi, si assolutamente a quelli che lasciano ampia libertà di movimento.

Simpaticissimo il maschietto nel suo completo pantalone e giacca spezzato o in tinta unita, con camicia, gilet e micro papillon per un look unico e raffinato, il tutto non solo nelle varie sfumature di bianco, ma anche in colori tenui o neutri.

Nel caso di una bimba il tradizionale abito bianco , magari ricamato a mano, può essere facilmente sostituito con un capo un po’ più moderno, come un vestitino in seta o raso impreziosito dal pizzo e da qualche brillantino, sempre nelle tonalità del bianco o realizzato in colori tenui.

Abbigliamento genitori

invitato ad un battesimoAnche per i neo genitori la parola d’ordine è eleganza con sobrietà, la mamma che fa ancora un po’ fatica a liberarsi dei chili di troppo, potrebbe scegliere un abito in tessuto leggero, con lunghezza media, magari con effetto retrò anni ’50, che va tanto di moda e che valorizza le caviglie e tutta la silhouette.

In alternativa vanno bene i pantaloni sopra la caviglia, con vita alta in tinta unita o con stampe, il tutto completato da giacca in lino o cotone o un cappottino a seconda delle stagioni, per finire scarpe dal tacco non molto alto, perfette le décolleté dalla punta sfilata nelle varie nuance.

Il padre sarà perfetto nel suo competo grigio o blu, coordinato con una camicia in tinta ed una cravatta elegante, quest’anno si può scegliere tra il classico gessato e la moda nascente dei quadri.

L’eleganza dei padrini

Per la madrina una buona opzione potrebbe essere un abito all’altezza del ginocchio, nei toni del beige, dei colori terra o nelle tinte pastello, realizzato nei tessuti freschi come lo chiffon, la morbida seta o l’intramontabile pizzo.

Coloro che non sanno rinunciare ad una mise classica, possono optare per l’intramontabile tailleur con giacca abbinata ad un pantalone o ad una gonna a tubino, magari scegliendo al posto del deprimente nero dei colori più chiari.

Coordinato con scarpe di media altezza, il tacco 16 è più indicato per un matrimonio, abbinate ad una mini bag ed a pochi accessori per un look semplice, ma sempre con un tocco di raffinatezza.

Abbigliamento elegante anche per il padrino, che in questa occasione particolare ricopre un ruolo molto importante quasi al pari dei genitori, niente abiti informali o peggio ancora eccentrici, andrà benissimo un completo grigio chiaro o blu’, con scarpe a mocassino o con lacci a seconda dei gusti.

Se la cerimonia si svolge in estate vanno benissimo i tessuti leggeri, ma è assolutamente vietata la camicia a maniche corte e peggio ancora sbottonata, dove si intravede un ciondolo da 30 carati, è una caduta di stile imperdonabile!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *