Senza dubbio si tratta della scelta più importante, una specie di prova generale di quelle capacità organizzative e pianificatrici che si realizzeranno al meglio, nel corso della vita.
Si parla della scelta della sala ove si terrà il ricevimento, del luogo suggestivo ed indimenticabile che dovrà essere tale, certamente per gli sposi, ma anche per gli invitati, specie i parenti e gli amici più esigenti e meno disposti ad accettare una scelta più modesta.
La sala del ricevimento, quindi, come la bellezza della sposa, come il suo abito, sarà al centro di tutte le osservazioni, dei commenti, degli implacabili giudizi.
Si dovranno accontentare gusti profondamente diversi tra loro: sia per l’età degli invitati, che per le caratteristiche dei diversi gruppi, sia per specifiche esigenze, anche se puramente finanziarie.
La Terra di Puglia presenta un’offerta assai diversificata che va dalle suggestive marine che, lungo i litorali dell’Adriatico e dello Ionio possono offrire incantevoli scorci paesaggistici e scelte etnoculturali raffinate e seduttive. In particolare la costa che va verso Nord da Bari a Santa Margherita di Savoia è caratterizzata da antiche dimore trasformate in sale da ricevimento di grande pregio. Inoltre, là dove la suggestione dell’edificio è meno rilevante, è la fantasia e l’abilità dei proprietari a rendere unica l’esperienza della festa.
Scegliendo una location verso Trani o Molfetta, la visita alla città di per sé, rappresenta un evento di grande valore culturale, poiché la visione del porto di Trani, o la visita alla cattedrale, riempiranno di bellezza l’immaginario del visitatore. Ma non solo Trani vanta una mirabile cattedrale: Molfetta non è da meno con la sua bellissima chiesa romanica dedicata a San Corrado, e con il suo porto operoso pieno di pescatori e battelli. All’interno del territorio molfettese, si potrà visitare una piccola meraviglia della natura, il Pulo di Molfetta, testimonianza preziosa della struttura carsica di questa regione.
Se Bari sfoggerà tutti i gioielli della sua nobile storia medievale, saranno città antiche e bellissime come Taranto, Lecce o Matera a fornire un itinerario affascinante e denso, sia per alcuni aspetti davvero spettacolari del territorio, sia per le opportunità storiche ed artistiche di numerosi edifici.
Una visita al Museo Tarantino, al Tesoro che esso gelosamente custodisce ed accoglie, trasferisce il visitatore nell’antica Tarentum, la città più importante della Magna Grecia; mentre la visione dei due mari cavalcati dal ponte girevole, apre al visitatore uno scenario che non ha eguali.
Ma sarà l’affabile e seduttiva parlata salentina ad irretire il visitatore, obbligandolo a percorrere i mille angoli della città, scolpita nel Barocco gentile dell’arte pugliese, e a catturarne il gusto con l’opulente golosità dei suoi piatti.
Le ville moresche saranno la pià bella cornice di un giorno assolutamente splendido.
Ma se la scelta cadrà sulle strutture gentili e possenti dei casali  o delle masserie, non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. Dalla Valle d’Idria, con in suoi bianchissimi trulli e le sue spaziose dimore, ai dolci declivi delle lame e serre che vanno dal territorio di Noci fino alle gravine di Massafra e Laterza, coltivate ad ulivi e a boschetti di querce e di faggi; fino a giungere a Gravina, avendo come meta il più antico dei luoghi abitati dall’uomo, ora sede indiscussa della cultura europea: la http://www.pugliacatering.com/le-citta/matera/.
Perché dunque non scegliere la Puglia ed una delle sue suggestive proposte per celebrare un evento che dovrà restare per sempre nella memoria e nel cuore di tutti i suoi protagonisti?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *