Ogni matrimonio racconta una storia d’amore ove gli sposi protagonisti assoluti, esprimono la propria personalità e si presentano in modo esemplare alla vita sociale attraverso l’evento che sapientemente hanno preparato.

Ma, naturalmente, sarà la sposa ad esprimere in modo più diretto e coinvolgente il proprio carattere e le sue scelte, attraverso lo stile dell’abito ed i fiori che orneranno il suo bouquet, la chiesa o la sala, se ci sarà un rito civile, la sede del ricevimento, come pure i tavoli e le sedie e tutti i luoghi in cui la presenza di un fiore ingentilirà ulteriormente la bella storia che si sta svolgendo.
La scelta dei fiori è quindi legata direttamente al carattere che la sposa avrà voluto conferire al tutto. Sarà quindi una sposa casual, quella che si presenta briosa, dinamica e sportiva, che predilige spazi aperti e le dolci atmosfere del tramonto, prati disseminati di grandi alberi ombrosi e muretti a secco. Non a caso anche una spiaggia di sabbia fine e bianca o un giardino pieno di vegetazione, potrebbe costituire la location per il matrimonio.
Parliamo dei fiori per questo tipo di sposa. Il bouquet potrebbe essere di forma asimmetrica e offrire la sensazione di una vegetazione rigogliosa e traboccante. La rafia o lo spago conferiranno una nota rustica e vitale. I fiori che orneranno il bouquet potranno essere orchidee, rose, gardenie, ma anche dalie, gigli e narcisi.
fiori-per-matrimonio
Tuttavia, visto il tono piuttosto disinvolto dell’evento, si potrebbero scegliere tra i colori del blu, o del verde, o colori più vivaci di tipo tropicale, come l’arancio, il giallo e il rosso. Il colore dei fiori scelti si ripeterà sia negli addobbi della chiesa che nella sala del ricevimento.
Per gli addobbi la scelta ricadrà su centrotavola a cascata, e magari con dettagli riferiti al tema o all’ambiente scelto; quindi piccole conchiglie e stelle marine se sulla spiaggia, ed in Puglia, il territorio offre numerose opportunità, o con margherite e fiori di campo, o girasoli, se sarà stato scelto un giardino o il parco di una tenuta.

La sposa che si riconosce nello stile Classico.
Se si tratta di una persona riservata, elegante, raffinata, molto esigente, quella sposa sarà certamente di tipo classico.
L’addobbo sarà ricco di dettagli delicati e particolarmente elegante, ma sobrio. Un certa atmosfera da tempo antico sarà evocato ancor più, se la location sarà costituito da un castello, da un country club, un casale di campagna o una villa d’epoca.
Il bouquet della sposa sarà intrecciato con bianche perle, poiché la tonalità di base sarà il bianco elegante e raffinato; sarà di forma rotonda e simmetrico. I fiori del mazzolino saranno rose, tulipani color crema, gigli, calle, peonie e gardenie. Si potrebbe anche utilizzare qualche tralcio di edere quale simbolo di fedeltà.
Gli addobbi come per esempio i centrotavola, saranno sofisticati, dai colori tenui e dalle forme eleganti.

La sposa Glamour

Se la sposa ama essere protagonista nelle diverse situazioni, se partecipa ad eventi di vario genere ed ama la celebrità e il lusso, ella sarà certamente una sposa glamour.
Sceglierà colori accesi e vibranti, dettagli che catturano l’attenzione e la sua scelta ricadrà s di un castello, un loft o la terrazza di un raffinato Resort.
Il suo bouquet sarà sontuoso, ricco di fiori esotici dai colori vivaci, e potrà essere arricchita e con gioielli e strass. Avrà forma rotonda o irregolare, mentre i gambi dei fiori saranno legati da nastri di seta o dello stesso tessuto dell’abito della sposa. La scelta potrà ricadere facilmente sui tulipani, le calle e le magnifiche peonie, come pure sulle orchidee e gli anemoni.
nozze-florealiGli addobbi saranno costituiti da centrotavola molto grandi, a piani sovrapposti che conferiranno scenograficamente un tocco artistico al tutto. Altre composizioni floreali faranno da base ad eleganti candelabri. Tra i colori da preferire per gli addobbi si userà il rosso, il rosa, e il bianco, essi scenderanno a cascate da archi di fiori e ricchi vasi decorati.

La sposa moderna

Se la giovane sposa è elegante e chic, ma in linea con il suo tempo, efficiente e trendy, sicuramente potrà essere considerata una sposa moderna, non rigida e legata all’etichetta, ma disinvolta e creativa. Una possibile location potrebbe essere perfino una galleria d’arte, o un celebre albergo per il suo design, ma anche un teatro.
Il bouquet della sposa moderna sarà fatto di margherite, ma potrà accogliere perfino le aristocratiche orchidee: la sua forma sarà ricercata ma elegante e perfetto nei colori e chiuso ad anello da un fiore.
Da preferire per gli addobbi la dominante di un solo colore, in tal modo sarà valorizzata la forma della composizione e il design creativo. L’addobbo sarà arricchito da vasi dal lungo collo, ornati da un solo fiore. Anche i centrotavola saranno composti con singoli elementi, tale scelta risulterà creativa e di grande effetto.
Quali i fiori da preferire? S’è già detto delle margherite, ma saranno davvero di grande effetto le calle, i gigli, i tulipani o le intramontabili orchidee. Quanto ai colori si potrà scegliere tra il blu e il verde in linea con le scelte monocromatiche di cui s’è già parlato.

La sposa romantica
Una persona sognatrice, sentimentale, amante della pesia sarà da considerarsi come una sposa romantica.
Lo scenario in cui la bella favola dovrà finalmente svolgersi sarà ovviamente incantevole, e non potrà che avvenire all’interno di un castello, una villa d’epoca, un romantico casale. Da ricordare come in Puglia, vecchie e suggestive masserie sono state trasformate in fastosi luoghi di ricevimento o altrettanto suggestive strutture agroturistiche.
Il bouquet della sposa romantica sarà impreziosito dai fiori di iris, dalle rose, dalle viole, dalle peonie e perfino dai gialli splendidi ranuncoli. Avrà forma rotonda o irregolare, mentre i gambi dei fiori saranno legati dai nastri di seta.

Quali sono i fiori da preferire

I fiori sono da sempre i colorati e silenziosi testimoni della vita: dalle occasioni più modeste e semplici agli eventi determinanti della gioia più grande o del dolore più profondo. Come non considerare i fiori dunque, come gli indispensabili protagonisti di un evento così grandioso e fondamentale nella vita delle persone?
Gli addobbi floreali accompagneranno la giornata più bella e rispecchieranno lo stile e l’atmosfera impressi all’evento. La scelta dei fiori dovrà quindi rappresentare la personalità degli sposi; potrà essere infatti sobrio od elegante, romantico o giocoso.
Evidentemente ci sono delle regole da seguire a proposito degli allestimenti floreali per il matrimonio.
E’ opportuno che la persona che si occuperà dell’addobbo esegua un sopralluogo e verifichi la disponibilità degli spazi destinati alla cerimonia e al ricevimento. Le decorazioni saranno scelte di conseguenza, con un certo anticipo. I componenti degli addobbi dovranno essere coordinati tra loro come pure i fiori del bouquet dovranno armonizzarsi con quelli della chiesa, dell’auto e del ricevimento. E’ anche opportuno regalare ai testimoni e ai reciproci padri e allo sposo un fiore da mettere sulla giacca. Si potrebbe anche donare a tutti gli ospiti all’ingresso della chiesa un fiore e alle donne un piccolo bouquet.
Presenti lungo il percorso che la sposa compie per giungere all’altare, disposti preziosamente nell’area della chiesa dove il matrimonio sarà celebrato, e più ancora veri indispensabili attori nel delicato bouquet che la sposa porta con sé. Il bouquet della sposa è il protagonista assoluto nell’addobbo floreale del matrimonio e in perfetta armonia con la personalità della sposa con le tinte e le stoffe dell’abito.
Né è da considerare meno importante la scelta dei fiori per il ricevimento e che raggiungeranno con gusto e raffinatezza l’apice della cerimonia con i centrotavola. In effetti si possono ottenere composizioni straordinarie abbinando girasoli e peonie, lisianthus e rose, segandoli a volte a dei frutti.
I fiori utilizzati per il ricevimento andranno ad adornare il tableau del matrimonio e i nomi dei tavoli per raccogliere gli invitati.

Fiori per i matrimoni d’estate

Ovviamente la scelta dei fiori è collegata alla stagione in cui l’evento si celebra, e sarà condizionata anche dal significato che i fiori scelti portano con sé. I fiori estivi per eccellenza saranno i girasole, i lisianthus, le margherite, i bocca di leone, le dalie. Saranno scelti i girasoli se il matrimonio avverrà in chiesette di campagna, poiché si volge verso il sole esso è simbolo di resistenza, di chi sta dalla parte giusta. La scelta della margherita simboleggia l’innocenza, l’amore fedele e la condivisione dei sentimenti. Scegliere invece i fiori del bocca di leone significa voler dare all’insieme un pizzico di civetteria. La scelta delle dalie intenderà esaltare l’eleganza e l’originalità.
E’ opportuno affidarsi ad un unico fiorista che si occuperà di tutti gli allestimenti. Sarà anche molto originale scegliere un fiore preferito che sia in contrasto con gli altri fiori e riproporlo un po’ dovunque, come si trattasse di un filo che unisce gli elementi tra loro.

Fiori per matrimonio in autunno
Per chi invece si sposa in autunno le composizioni dei fiori a tema accoglieranno ortensie, bacche, rose dai colori vivaci come arancio o giallo.
Le ortensie esprimono gratitudine e nello stesso tempo indicano freddezza e l’intenzione di sfuggire il prima possibile. Sono considerate molto trendy specie nella varietà verde. Le rose sono il fiore più popolare e simboleggiano l’amore felice. E’ considerata molto elegante la rosa sontuosa e vellutata, mentre la rosa bianca simboleggia la purezza, quella rosa indica affetto e tenerezza, la rosa rossa esprime l’amore passionale. Le bacche invece conferiscono un evidente stile sobrio e rustico.ortensie-autunnali

La sposa d’inverno

Raffinati e molto eleganti gli addobbi con i fiori d’inverno che permettono di creare uno stile deciso e inconfondibile a sottolineare la dedizione totale attraverso l’uso sapiente delle orchidee, delle rose bianche, degli anthurium adorni da rami e fogliame. In inverno sbocciano fiori stupendi come i ranuncoli che indicano ricchezza, gli ellebori e i bucaneve che indicano consolazione. Sono fiori che richiamano il bianco della neve e possono essere abbinati a composizioni di fiori secchi, ramoscelli verdi alternati a bacche rosse di ribes o di agrifoglio simbolo di previdenza. Anche la scelta dei gigli può risultare particolarmente adatta e per il candore della corolla che per la versatilità. Risulterà molto originale l’uso di ramoscelli di pino o di abete alternati alle stelle di natale. In effetti il matrimonio d’inverno è diventato un must, specie in Puglia, poiché i colori del territorio e le calde atmosfere rendono tutto più magico. Inoltre una giusta dose di fantasia e il gioco di luci e colori possono rendere l’evento straordinario e altamente romantico.

I luoghi
Dopo quanto detto sugli addobbi e la scelta dei fiori per cui sarebbe davvero opportuno affidare la realizzazione di queste fasi a degli specialisti, in grado di coniugare perfettamente tradizione ed ultime tendenze, per scegliere il tipo di fiore e di allestimento che più si adatta al disegno generale delle nozze è doveroso prendere in considerazione alcune indicazioni di massima.
Definire i luoghi da decorare con i fiori, ovvero l’abitazione della sposa, la chiesa o il municipio, il ristorante e la location, nonché l’auto degli sposi. Ciascun elemento dovrà richiedere attenzione e cura onde poter armonizzare tra loro tutte le scelte effettuate: dai fiori ai colori, alle stoffe allo stile.
E’ opportuno partire dall’abito della sposa. E’ questo elemento essenziale che influenza lo stile degli addobbi oltre che del bouquet. Quindi, prima di scegliere i fiori, occorre scegliere l’abito, poiché anche se bianco, può presntare diverse tonalità. Per evitare scelte estreme è meglio escludere colori troppo accesi o in contrasto con i colori della chiesa o della sala del ricevimento; sono anche da scartare i colori troppo neutri che potrebbero risaltare poco nel contesto.

L’addobbo per la chiesa
I fiori scelti saranno di colore chiaro onde aumentare la luminosità dell’ambiente. In effetti le chiese più ampie esigono addobbi classici e grandi composizioni, le chiese più modeste dovranno essere adornate con piccole composizioni che ne esaltino al luce e creino un’atmosfera accogliente. Se invece l’ambiente sarà particolarmente luminoso, si consigliano composizioni floreali con erbe e piante vere. Per le chiese più rustiche sarà molto appropriato usare erbe e fiori di campo, come i papaveri e i girasoli al centro di fasci di spighe.
A volte in alcune chiese si celebrano più matrimoni nello stesso giorno; in questo caso è possibile mettersi d’accordo con le altre coppie per condividere le spese. Se poi ciò non fosse possibile sarebbe opportuno affidarsi a qualcuno onde rimuovere gli addobbi per lasciare spazio alla coppia successiva.
Gli spazi che saranno scelti per gli addobbi dovranno essere i seguenti: l’altare, lo spazio intorno all’altare, la balaustra, la fiancata laterale dei banche, la porta d’ingresso della chiesa, il sagrato.

Il matrimonio civile
Anche la sala ove si celebrerà il matrimonio civile, dovrà essere opportunamente addobbato ed in particolare si dovrà fare attenzione al tavolo che divide l’ufficiale di stato civile dagli sposi, i due lati del tavolo e l’ingresso della sala. Sarà una vera delicatezza ornare con dei piccoli bouquet le sedie degli invitati.
L’addobbo dell’auto degli sposi sarà costituito da pochi elementi che saranno collocati sul lunotto e i sedili posteriori onde non occupare tutti gli spazi.

La sala del ricevimento
I fiori utilizzati per la chiesa o la sala del matrimonio civile possono essere trasportati nella location del ricevimento: ciò eviterà un inutile spreco di fiori.
Anche per la sala e il centrotavola saranno preferiti colori chiari e tinte pastello come ad esempio diverse tonalità di giallo, blu o arancio, l’azzurro e il glicine. Dipende dal tipo di atmosfera che si intende evocare poiché il blu e gli azzurri invitano al raccoglimento e all’intimità, mentre il giallo, il rosso e l’arancione vivaci e gioiosi, conferiscono allegria. Rami e foglie potranno ingentilire ulteriormente l’ambiente, conferendo un tocco di semplicità e naturalezza.
Anche la frutta potrà essere aggiunta agli addobbi floreali del matrimonio: grappoli d’uva in autunno, agrumi o melograni per il matrimonio d’inverno, limoni e mele verdi per le nozze d’estate.foglie-matrimonio

Quanto costano gli addobbi floreali?

E’ opportuno partire da un preventivo che permetta un iniziale approccio al problema della spesa, tenendo presente in budget complessivo di cui la coppia dispone. Certamente al scelta di fiori di stagione permette una abbattimento dei costi, mentre si potrebbe considerare anche un certo contenimento degli addobbi sia in chiesa che nella sala. In linea di massima i costi vanno dai 1.200 Euro ai 1.400 per una composizione di 5-6 elementi includendo il bouquet della sposa, i fiori all’occhiello e i petali nei cartocci.
Nella sala del ricevimento si considera che per ogni tavolo di 8-10 persone si può partire da una composizione dal costo di circa 40 Euro.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *