Il volto bello di ogni tavola da matrimonio

Non è soltanto una questione di precisione nell’organizzazione di un catering. Tralasciare l’arredamento dei tavoli di un matrimonio o considerarlo come un aspetto secondario rischia di divenire un gravo punto a sfavore dell’evento, causa di critiche e dispiaceri che nessuno mai vorrebbe ricevere nel giorno della promessa più importante.
Anche se siamo soliti pensare ai centrotavola natalizi e a quelli pasquali, garantiamo che esistono tantissime tipologie di centrotavola, una più bella dell’altra e tutte ideate in funzione dei gusti e delle passioni dei due sposi. La possibilità di scegliere tra tanti stili differenti e di personalizzare questi oggetti decorativi anche con qualche base di sano fai da te, rende ancora più piacevole passare in rassegna i modelli per selezionarne i preferiti.
I centrotavola per matrimonio rivestono un ruolo importante nella logica della festa. A seconda del materiale con cui vengono costruiti, dei colori prevalenti, del loro posizionamento nella sala da pranzo e di eventuali accessori di cui vengono dotati assumono una specifica valenza emotiva ed un compito diversificato.

Centrotavola che fanno atmosfera

Ancora prima di cimentarsi nella importante decisione su quali centrotavola meglio tradurranno il proprio concetto di nozze, sarà importante fare alcune considerazioni più generali, spesso trascurate e capaci di migliorare notevolmente l’ambiente nuziale.
Un bivio in cui ci ritrova spesso, quando si pensa a degli addobbi originali per i tavoli da pranzo di matrimoni è: meglio puntare su poche composizioni importanti o meglio posizionare un centrotavola per ogni gruppo di invitati?
Anche se l’opzione può sembrare banale, l’atmosfera che ne può risultare in termini di colpo d’occhio e “taglio” della festa cambia a seconda della decisione presa.
Optare per dei grandi addobbi, collocati in punti strategici della sala daranno più solennità all’evento. La disposizione minimale di addobbi floreali andrà a dare risalto agli spazi invece occupati da queste grandi composizioni che in una sala quadrata saranno generalmente 4 e andranno ad occupare la zona degli angoli della sala pranzo. Questa soluzione visiva andrà a concentrare gli sguardi dei partecipanti verso il tavolo dei coniugi che occuperà plausibilmente una posizione più centrale. Di conseguenza, tutti i tavoli limitrofi a quello della coppia, godranno indirettamente del privilegio visivo di vivere il party da vicino e saranno percepiti dagli altri invitati come soggetti più importanti.
Decidere invece di affidare un centrotavola per ogni “tavolata” sarà percepito dai commensali come un segnale di sostanziale equilibrio (almeno apparente) tra le famiglie radunate nello spazio di ristorazione e faciliterà la conversazione tra i partecipanti alla cerimonia.
La conformazione rettangolare di una sala ricevimento potrebbe imporre degli stratagemmi arredativi che consentano di catalizzare meglio l’attenzione verso il tavolo nuziale, ricorrendo alla scelta di centrotavola differenti all’interno della stessa sala pranzo. Questa scelta però non si rivela mai felice, perchè implica la presenza di una certa scala gerarchica tra i presenti, elemento che viene vissuto quasi sempre negativamente.
Ogni possibile pretesto per fomentare un conflitto emotivo andrebbe sempre scongiurato, soprattutto considerato che si tratta di parenti che molto spesso covano rivalità inespresse o dissapori mani esplicitati che potrebbero purtroppo emergere in occasioni di questo tipo. Si consideri pure che simpatici segnaposto potrebbero essere un apprezzatissimo regalo per tutti gli invitati.
Si sicuro però, al di là della scelta finale verso un centrotavola non floreale o verso uno in stile skebby, bisognerà valutare l’illuminazione generale della sala e stabilire quale sarà l’impatto decorativo complessivamente generato dai centro tavola per matrimonio.

Non solo fiori

La combinazione più classica che esista nella storia delle nozze vede solitamente qualche bel fiore inserito in elegantissime bottiglie dal collo slanciato e dal vetro satinato. Considerato però che in questa sezione stiamo parlando di idee originali per matrimoni, cercheremo di presentare piuttosto i metodi più spiritosi per trasformare stravaganti composizioni floreali in divertenti centrotavola da ricordare con affetto.
Inutile quindi parlare delle trite e ritrite rose o degli immancabili girasoli.
Per dare un tocco speciale all’avvenimento e non rinunciare al piacere di ammirare petali coloratissimi e perdersi nella fragranza unica dei pistilli profumati, allora meglio puntare su qualcosa di più esotico.petali-in-aria
I fiori esistono in ogni parte del Mondo, ma per non deludere i fan del kilometro zero e dei matrimoni ecosostenibili garantiamo che moltissimi fiori vengono allevati anche alle nostre latitudini. E’ possibile così utilizzare dei bellissimi centrotavola di orchidee senza scomodare la madrina che vanta amici giapponesi.
Allo stesso tempo, senza allontanarsi dalla nostra terra di Puglia, si potranno confezionare deliziosi mazzetti fioriti di gerbere miste a spighe di grano, un vero must per chi ama la splendida semplicità dei suoi boccioli che sembrano creati a servizio della natura. Chiaramente i centrotavola composti da inflorescenze saranno preferiti dalle spose più romantiche e posizionate nella sala per decorare un ambiente colorato, deciso a sfruttare elementi naturali per donare un volto “genuino” a tutta la cerimonia. Unire poi queste creazioni con dei nastrini di paglia o dell’umile spago, in pieno stile shabby chic, caratterizzerà ancor più queste simpatiche idee da matrimoni.
Pugliacatering però vuole dare un contributo più cool rispetto alla logica classica degli arredi per tavolini fatti con il velo di nozze e rose.
Esistono infatti centrotavola non floreali, ugualmente belli, a volte scelti per una maggiore attenzione verso la riduzione delle emissioni di anidride carbonica e altre volte voluti per rendere il matrimonio più originale, proponendo soluzioni alternative, ma ugualmente romantiche.
Al posto di tulipani e viole, potrebbero essere usati cestini in vimini contenenti frutta. L’intreccio dei filamenti di legno richiama l’idea di unione tra i due sposini e conferisce alla tavolata un messaggio simbolico, oltre che una splendida decorazione. Sullo stile shabby non è detto poi che quell’idea di “semplicità” venga indissolubilmente legata a quella di centrotavola economico. E’ un dato di fatto che i centrotavola senza fiori siano generalmente più costosi di quelli che li contengono. Fare uso di frutta di stagione può essere un modo per valorizzare la Puglia e le tantissime colture ortofrutticole che può vantare. Uno stile più rustico rispetto ai segnaposto floreali, ma altrettanto suggestivo e con un prezzo più contenuto sono i centrotavola con pigne. Semplici e realizzabili anche da chi ha un minimo di esperienza nel bricolage, le pigne sono molto decorative, ma spesso, richiamando la stagione autunnale, nascondono un lato melanconico che non tutti i mariti e le moglie apprezzano, soprattutto quando il matrimonio avviene a Giugno..
Se non si ha un giudizio particolarmente favorevole verso i centro tavola di fiori, si potrebbe optare con qualcosa di proveniente sempre di origine naturale, ma meno scontato delle solite rose. Si allude a rami decorativi che possono essere eventualmente recuperati dalla spiaggia e quindi laccati per darne lucentezza. O ancora, sempre su questo genere di articoli, si potrebbero intrecciare dei bastoncini più piccoli e comporre centrotavola speciali che assumono la valenza di piccoli nidi per uccellini, magari abbinandoli a foglie fresche di stagioni, sempre così belle e facilmente reperibili senza danneggiare troppo la natura.
Molti coniugi più originali preferiscono delle allegre piantine grasse all’utilizzo di allestimenti basati su fiori e in alternativa segnaliamo il ricorrere sempre più frequente al confezionamento di peperoncini ed asparagi.
Sembrerebbe quasi blasfemo per un matrimonio, i segna posti a tavola con erbe aromatiche e con i bellissimi fagioli rossi stanno diventando una moda anche in Puglia. Da un lato la tenerezza dei baccelli, dall’altro i colori vivaci di questi prodotti di madre natura, ma gli elementi decorativi a base di piantine profumate e verdure colorate dalla forma bizzarra sono sempre più frequenti anche nelle sale ricevimento pugliesi.
Altre composizioni particolari, senza mai cadere nella piena stravaganza, sono quelle che hanno come elementi base le candele. Lo sciogliere della cera, così lento e inarrestabile traduce in modo sublime il percorso di coppia che sta per iniziare e la speranza perpetua di invecchiare felici assieme. Se i candelabri si dimostrano alquanto banali e poco adatti all’atmosfera di festeggiamento, non si può dire lo stesso dei centrotavola con candele profumate, inseriti in barattoli riciclati e impreziositi con elementi naturali come aghi di pino o dolci di cioccolato. Il vetro del contenitore che raccoglie la cera che scivola lungo gli stoppini, incorniciata dall’elemento legno, possono ricreare una cornice naturale del tutto speciale, anche molto romantica.
sassi-rotondi-matrimonioChi ama le atmosfere zen guarderà con favore a realizzazioni con sassi colorati. Semplici, ma efficaci, in grado di trasmettere lo spirito della purezza, con piccoli dettagli. La particolare levigazione, la piacevole consistenza al tatto, sono tutti elementi che rendono uniche delle semplici pietre e che possono fare grande un pranzo nuziale.
Altri elementi per addobbare le tavole molto apprezzati sono quelli a tema marino. Ci sono sposini bizzari, anche pugliesi, che hanno voluto impreziosire le tavolate con originalissime vasche di pesci rossi. Certo bisognerebbe essere attenti affinchè i più piccoli non vi buttino dentro la palla di vetro nessun cibo estreaneo alla loro dieta. Anzi, a scanso di equivoci, sarebbe meglio disporre ogni tavolo di un mangime specifico per animali marini ed evitare di fare male ai teneri pesciolini decorativi. Magari lo sposo è un amante del mare e allora sì che segnatavoli così fantasiosi, non potranno che fargli piacere e sarebbero certamente apprezzati dai parenti che ben conoscono la sua passione per il mondo subacqueo. Allestire il resto della sala con l’abbigliamento tipico di chi fa snorkeling o pesca, come maschera e tubo o pinne e fucile con fiocina completeranno al meglio il resto dell’arredamento.
Se le onde dell’adriatico e le dune del Salento sono nel tuo cuore allora meglio puntare tutto sull’estetica tutta salsedine delle conchiglie e ornare la tavola con oggetti naturali calcarei che piacciono proprio a tutti. La tipica forma delle conchiglie, l’immaginario estivo che ne determina, solo fattori che si proiettano in pochi secondi in tutta la sala da ricevimento, entusiasmando bambini, ma anche gli invitati più adulti. La metafora del viaggio di crostacei verso la battigia e la bellezza intramontabile di questi elementi tipici di una spiaggia, richiama l’amore di due persone che si sono appena giurati fedeltà eterna.
Riuscire a tradurre gli hobby dei festeggiati in centrotavola creativi è il segreto per allestimenti nuziali di successo. Lo sanno bene i catering service di Puglia e Basilicata, in grado di scandagliare tra le passioni della consorte per realizzare complementi di grande impatto, senza per questo spendere una fortuna. Sono loro che propongono copri tavoli fatti con macchinine o con barche a vela in miniatura, o magari realizzate in marzapane, rispondendo alla passione del festeggiato per l’automobilismo o per le regate in mare.
Se proprio si vuole risparmiare poi, esistono simpatiche soluzioni decorative che hanno il sale come protagonista. Proprio così, sembrerà strano, ma non c’è da stupirsi e se la mission è un pizzico di originalità per la propria festa nuziale, vale la pena spendere qualche minuto nella ricerca di validissimi suggerimenti dal mondo del web. Inutile specificare poi che il bianco del sale, si sposa bene con il colore principe della sposa e si adatta perfettamente anche a tutti quei matrimoni che si organizzano a Dicembre in pieno periodo natalizio.
Altre simpatiche soluzioni per i tavoli di matrimonio potrebbero essere delle lanterne, le cui sfumature cromatiche potrebbero seguire quelle degli allestimenti degli spazi interni. I centrotavola fatti con lanternine possono ricreare atmosfere più intime e ben si abbinano a cerimonie con un numero di invitati limitato e non eccessivo. Possono essere utilizzate persino per illuminare la stanza da pranzo durante il fatidico taglio della torta di nozze ed essere poi sostituiti non appena viene ultimata questa fase.
pollyanna
Sempre allo scopo di dare maggiore luce all’ambiente, si consiglia l’uso di specchi. Le superfici riflettenti conferiranno una luminosità particolare all’evento matrimoniale, specie se posizionati con lampadari in cristallo di boemia. Un po’ come accadeva per il cartone animato di Pollyanna!
Se poi è rientra fra le intenzioni degli sposi quella di omaggiare i presenti con un simpatico souvenir del matrimonio, allora si potrebbe valutare l’opportunità di comporre centrotavola con originalissime e trasparenti bustine di the. La possibilità di scegliere tra le tantissime qualità di infusi, che comprendono the bianchi, ma anche qualità nere o i famosi the verdi, garantirà una composizione cromatica di qualità e indimenticabile per tutti coloro che parteciperanno al festeggiamento. Si potrebbe migliorare il colpo d’occhio generale con l’ausilio di provette dosatrici, contenenti spezie indiane di qualità, utili sia da utilizzare durante il pasto per condire i cibi e simpatici omaggi da portare a casa a fine celebrazione.
Se la presenza dei golosi o dei bambini è notevole invitiamo a selezionare centrotavoli fatti con caramelle gommose e colorate. Trattasi di oggetti molto semplici da reperire e spesso dal prezzo decisamente contenuto, ma che con il loto potere evocativo, è capace di far ritornare gli adulti dinuovo bambini, mentre si cimentano nel srotolare le girelle di liquirizia haribo o addentano senza timori i rosei marshmallow. Da utilizzare in compagnia di palloncini, possono riempire di festa e allegria come pochi altri elementi.
Tra tutti i centrotavola più originali che abbiamo visto nella nostra vita però quelli più esilaranti ci sono sembrati quelli fatti con i vinili. Eleganti e chic allo stesso tempo, sono capaci di trasmettere emozioni positive a tutti gli invitati e vederli sorridere mentre si passano il disco sul tavolo è molto divertente. Capaci di ravvivare l’atmosfera in alcuni matrimoni potrebbero essere considerati eccessivi e ne comprendiamo bene le ragioni. Sul piano estetico però non c’è da preoccuparsi, perchè decorare con dischi in vinile dona musicalità alle pareti e uno stile unico all’ambiente intero.
Sullo stesso principio arredativo, magari sfruttando l’empatia di uno o di entrambi i coniugi verso la lettura, si potrebbero posizionare sui tavoli da pranzo dei libri. Potrebbero essere titoli particolarmente evocativi per la storia del loro amore e magari abbinarli a biglietti contenenti poesie per innamorati. Ottime soluzioni che si sposano egregiamente con lavori fai da te, ma che se delegati ad organismi esperti di catering possono raggiungere livelli assoluti.
Infine poi, per gli amanti autodidatta con abilità nel cucire, consigliamo la realizzazione di centrotavola in tessuto, utilizzando la tecnica dell’uncinetto. La morbidezza della lana, del cotone o del feltro usato in questi lavori incarnerà benissimo lo spirito dell’amore e darà la possibilità di risparmiare un po’ di soldini, coinvolgendo i conoscenti e parenti con doti sartoriali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *